Venice/Denpansar

#wearethemuseum è stato selezionato per essere parte della mostra collettiva Changing the way you see the world, a Bali, curata da Microgalleries.

Per la mostra, #wearethemuseum ha creato una relazione tra il contesto della Biennale di Venezia, simbolo storico dell’arte contemporanea e la nuova scena artistica nascente di Bali. Per il progetto ci sono state due giornate di performance (una a Venezia e una a Bali), nelle quali abbiamo preso le sembianze di due guardie sale museali e abbiamo attraversato la città, la Biennale interagendo con le persone e coinvolgendo nella riflessione sul significato di museo.  Il materiale della performance è stato poi parte della mostra.

homebalihome

 

#WEARETHEMUSEUM

#Wearethemuseum è un progetto partecipativo che ha voluto esplorare la percezione e il significato di spazio museale per le persone. E’ stato parte di Innesti Urbani, una mostra realizzata per rigenerare un quartiere di Padova in aprile 2015.

Per la durata di due mesi un gruppo di persone sono state coinvolte a raccontare la loro idea di museo, la loro esperienza e come si può concepire lo spazio museale come spazio pubblico. In seguito, durante l’inaugurazione abbiamo realizzato una performance, nella quale abbiamo interpretato due guardiasale che vagando per la città interagivano con il pubblico, coinvolgendoli in discussioni relative all’esperienza del museo.  Il materiale raccolto è diventato parte della mostra insieme al materiale della performance.

musuem

 

Graine de jardin

Graine de Jardin è un progetto nato dalla collaborazione con Collectif Fil (FR) e Help from Home (RO) e grazie al supporto di Nantes Metropole. Pensato per la rigenerazione e la promozione di pratiche di comunità, Graine de Jardin è stato realizzato nel quartiere della Nizanerie (Nantes, FR) tra il dicembre del 2013 e giugno 2014. Concentrandosi sul significato di giardino, di scambio, di slow travel e del rito del cibo, abbiamo lavorato con un gruppo di persone sia a livello locale che internazionale, raccogliendo via posta una serie di semi e le loro storie. Una volta raccolti i materiali abbiamo ricreato nello spazio del chiosco pubblico un finto fast food, dove il cibo era presente nel suo stato grezzo e inziale. I ‘clienti’ sono stati così coinvolti in una serie di viaggi metaforici tra le storie, usi, esperienze e ricette di semi, piante e fiori.

SONY DSC